L'importanza del colostro alla nascita del vitello/capretto

Pubblicato 28/10/2017 17:35:08
Categorie Bovini , Ovini & Caprini

IL COLOSTRO

Il colostro è l’elemento fondamentale per assicurare ai vitelli neonati una notevole capacità immunitaria e, di conseguenza, la possibilità di porre le basi per un rapido accrescimento. Ma non solo, nei vitelli ha anche un effetto positivo sia durate le prime fasi della crescita, dello sviluppo, durante la fase successiva della fertilità e successivamente sulla produzione del latte.
E’ importante evidenziare però, che, la salute del vitello, ancora prima della nascita, dipende molto dalla salute della madre e dall’alimentazione che la stessa segue durante la gravidanza.

A minacciare la salute della madre e del vitello neonato troviamo tutti quei microrganismi che nel tempo sono diventati resistenti agli antibiotici.
E’ per questo che nel colostro sono presenti un insieme di sostanze, tra cui anticorpi che hanno caratteristiche specifiche per ciascuno di esse, svolgendo quindi un ruolo importante nella protezione dell’organismo.

Una di queste sostanze molto forte, è l’immunoglobulina, in grado di vanificare le tossine (sostanze tossiche per il vitello) e contrastare virus e batteri.
L’immunoglobulina presente nel colostro, viene assimilata nel sangue solo nelle prime ore e nei primi giorni di vita del vitello, mentre il resto dei componenti benefici, riescono ad offrire un aiuto anche durante lo sviluppo successivo.


Si raccomanda di servire al vitello un prodotto di alta qualità in poco tempo e soprattutto nella giusta quantità (4 lt), così da ottenere ottimi benefici, nella produzione di latte futura.

Per stabilire il contenuto di anticorpi presenti nel colostro che si vuole somministrare al vitello, si dovrà utilizzare un rifrattometro, che permetterà di determinare la qualità del colostro, indipendentemente dalla temperatura.

Condividi questo argomento

PayPal